Mauro Magatti: “Sturzo: un popolarismo che genera civismo e libertà”

Lo scorso 18 gennaio abbiamo ricordato i 100 anni dall’Appello ai «liberi e forti» di Don Luigi Sturzo, con cui nasce il partito popolare. Quali idee, presenti in quel testo, hanno ancora la forza di generare dei cambiamenti sul piano sociale e politico? Quali istanze sono ancora attuali?

leggi l’intervista

Luigi BobbaMauro Magatti: “Sturzo: un popolarismo che genera civismo e libertà”
Leggi...

Salvini e i numeri dell’immigrazione, il fact checking punto per punto

Nella sua lettera al Corriere della sera il ministro dell’Interno ha fatto il punto sulle sue politiche di contrasto all’immigrazione. Facciamo insieme un fact checking delle affermazioni di Salvini, punto per punto

leggi l’articolo di Riccardo Bonacina

 

Luigi BobbaSalvini e i numeri dell’immigrazione, il fact checking punto per punto
Leggi...

“TAV. Perché sì”, il Presidente della Regione Piemonte Sergio Chiamparino presenta il suo libro a Vercelli

Comunicato Stampa 

“TAV. Perché sì”, il Presidente della Regione Piemonte SERGIO CHIAMPARINO presenta il suo libro a Vercelli

Lunedì 11 febbraio alle ore 18 a Vercelli, presso il Salone convegni “Diqui” (Padiglione Ex-18), si terrà l’incontro per la presentazione del libro di Sergio Chiamparino e Piero Fassino “TAV. Perché sì” (La nave di Teseo, 2018). 

All’incontro, promosso dai Consiglieri regionali PD Giovanni CORGNATI e Gabriele MOLINARI e presieduto da Luigi BOBBA, prendono parte, oltre al Presidente della Regione Piemonte SERGIO CHIAMPARINO, l’Ing. Daniele PEILA, Membro del Consiglio Esecutivo dell’Associazione Internazionale delle Gallerie (International Tunnelling Association) e il Segretario provinciale PD Michele GAIETTA; modera Fabrizio FINOCCHI, giornalista.

L’iniziativa richiama il dibattito politico vercellese avviato con l’OdG “La TAV e il Piemonte non finiscano su un binario morto” approvato nel Consiglio comunale dello scorso dicembre che invita il Sindaco Maura Forte e la Giunta “ad adottare le opportune iniziative, nell’ambito delle proprie competenze, per invitare il Governo a procedere con la massima urgenza al completamento dei lavori dell’Alta Velocità/Alta Capacità Ferroviaria Torino-Lione”.

La TAV – la linea ferroviaria ad alta velocità che dovrebbe collegare Torino a Lione, e l’Italia alle grandi vie di comunicazione europee – è da 25 anni al centro di uno scontro aspro tra chi è favorevole e chi contrario alla sua realizzazione. Un confronto in cui slogan e accuse hanno spesso soffocato il reale dibattito.

Piero Fassino e Sergio Chiamparino hanno affrontato entrambi in prima persona, come membri del governo e amministratori locali, la nascita e l’evoluzione della TAV, ne hanno da sempre difeso gli obiettivi, pur avanzando proposte e non risparmiando critiche per migliorare un progetto di grande complessità.

In questo libro presentano, con chiarezza e passione, le ragioni del sì a un’opera strategica per il Piemonte e per tutto il Paese, e al tempo stesso ne fanno la chiave per difendere l’idea di un’Italia aperta al mondo, rispettosa della partecipazione e del confronto, finalmente capace di prendere decisioni coraggiose.

Salone convegni Diqui – Ristorante Caffetteria Spazio per l’arte Contemporanea (Padiglione Ex-18) primo piano, viale Garibaldi 96 Vercelli.

Ingresso libero fino ad esaurimento posti. Info: 3487332264 tini.brunozzi@gmail.com 

scarica il volantino

Luigi Bobba“TAV. Perché sì”, il Presidente della Regione Piemonte Sergio Chiamparino presenta il suo libro a Vercelli
Leggi...

In Aula lunedì il testo che cancella l’aumento dell’Ires sul Terzo settore

Arriverà in Aula del Senato lunedì 28 alle 10 il ddl di conversione del decreto-legge 14 dicembre 2018, n. 135, in materia di sostegno e semplificazione per le imprese e per la pubblica amministrazione (A.S. n. 989). È lì che ci sarà la tanto attesa cancellazione dell’aumento dell’Ires al non profit.

Le Commissioni riunite Affari costituzionali e Lavori pubblici, in sede referente, hanno concluso l’esame del ddl di conversione del “decreto-legge Semplificazioni”, modificandolo. Ecco il testo dell’emendamento approvato

leggi l’articolo di Vita.it

Luigi BobbaIn Aula lunedì il testo che cancella l’aumento dell’Ires sul Terzo settore
Leggi...

In Italia il mercato del lavoro è sempre più frammentato

A dirlo è il Rapporto Cnel sul mercato del lavoro e la contrattazione collettiva del 2018, analizzato dagli amici di Itinerari Previdenziali

leggi l’articolo

Luigi BobbaIn Italia il mercato del lavoro è sempre più frammentato
Leggi...

Parla Roberto Rossini, Presidente delle Acli: «L’idea è buona, ma restano delle riserve»

“Se la somma mensile erogata invece che un aiuto a trovare un posto si limitasse a una rendita sarebbe un errore. Per i più sarebbe stato meglio mantenere il ” L’intervista a su

 

Luigi BobbaParla Roberto Rossini, Presidente delle Acli: «L’idea è buona, ma restano delle riserve»
Leggi...

Ho smesso di cantare ma ho alzato lo sguardo sulle cose

Il cantautore: «Questa parte della mia vita la tengo per me. La “Canzone popolare” all’Ulivo? Non ci si pente di una cosa così. Comunque non lo rifarei: l’ho già fatto una volta»

leggi l’intervista di Walter Veltroni a Ivano Fossati sul Corriere della Sera

https://twitter.com/VeltroniWalter/status/1086898715548418048

 

Luigi BobbaHo smesso di cantare ma ho alzato lo sguardo sulle cose
Leggi...

Ecco il manifesto di Calenda per le elezioni europee

Ecco il manifesto di per le Si chiama “Manifesto per la costruzione di una lista unitaria delle forze europeiste”. lo ha letto in anteprima per Il Foglio

“Il destino dell’Europa è il destino dell’Italia. L’Italia è un paese fondatore dell’Unione Europea, protagonista dell’evoluzione di questo progetto nell’arco di più di 60 anni. E protagonisti dobbiamo rimanere fino al conseguimento degli Stati Uniti d’Europa, per quanto distante questo traguardo possa oggi apparire. Il nostro ruolo nel mondo, la nostra sicurezza – economica e politica – dipendono dall’esito di questo processo”

 

Luigi BobbaEcco il manifesto di Calenda per le elezioni europee
Leggi...

Dalla lotta di classe all’estremismo digitale

Stare al gioco produce i suoi vantaggi, così chi per primo ha capito e adottato la nuova logica ha vinto le elezioni. Il rischio è che la situazione si esasperi

leggi l’articolo di Mauro Magatti sul Corriere della Sera

Luigi BobbaDalla lotta di classe all’estremismo digitale
Leggi...