Mario Calderini: “Serve un capitalismo di comunità”

La vera questione politica in tempi di Recovery Fund è riportare le persone e i luoghi al centro dell’agenda di sviluppo

Arrabbiato non tanto perché il suo vicino è più ricco di lui, quanto perché da troppo tempo si sente sempre più povero in una comunità sempre meno ricca. Questo è il ritratto e la geografia del malcontento che Andrés Rodríguez Pose dipinge sulla Public Policy Review della London School of Economics, mettendo in discussione l’ipotesi che la rabbia sociale e il voto populista siano prevalentemente spiegati dalle crescenti diseguaglianze economiche tra gli individui.

leggi l’articolo di Mario Calderini su La Repubblica del 29 luglio 2020 pag 26

Luigi BobbaMario Calderini: “Serve un capitalismo di comunità”
Leggi...

Per frenare la perdita di posti di lavoro servono più contratti a tempo determinato

Si moltiplicano i progetti, ma non c’è ancora un piano, su come spendere i soldi del Recovery Fund. Nel frattempo la politica economica del governo è ferma alla fase uno. Mentre lunedì veniva annunciata un’ambiziosa riforma degli ammortizzatori sociali, gli atti di governo registrano solo il varo di un decreto tappabuchi.

articolo di Tito Boeri su Repubblica del 16 giugno 2020

 

Luigi BobbaPer frenare la perdita di posti di lavoro servono più contratti a tempo determinato
Leggi...