La petizione. Lavoro, formazione, futuro: le richieste dei giovani italiani all’Europa

Decine di associazioni del terzo settore, della politica e del volontariato inviano una lettera ai parlamentari europei. Ecco cosa domandano.

leggi l’articolo di Avvenire del 13 novembre 2020

 

Luigi BobbaLa petizione. Lavoro, formazione, futuro: le richieste dei giovani italiani all’Europa
Leggi...

Per frenare la perdita di posti di lavoro servono più contratti a tempo determinato

Si moltiplicano i progetti, ma non c’è ancora un piano, su come spendere i soldi del Recovery Fund. Nel frattempo la politica economica del governo è ferma alla fase uno. Mentre lunedì veniva annunciata un’ambiziosa riforma degli ammortizzatori sociali, gli atti di governo registrano solo il varo di un decreto tappabuchi.

articolo di Tito Boeri su Repubblica del 16 giugno 2020

 

Luigi BobbaPer frenare la perdita di posti di lavoro servono più contratti a tempo determinato
Leggi...

“Gli ammortizzatori sociali non sono panacea di tutti i mali” Francesco Seghezzi

Non ci voleva un genio a capirlo, ma nel I trimestre 2020 è stata la fetta più giovane del mercato del #lavoro a pagare le conseguenze della pandemia con un calo dei nuovi contratti del 13% rispetto allo scorso anno. Gli ammortizzatori sociali non sono panacea di tutti i mali.

 

Luigi Bobba“Gli ammortizzatori sociali non sono panacea di tutti i mali” Francesco Seghezzi
Leggi...

Le esperienze di formazione in azienda devono ripartire

Per tutte queste ragioni, ENGIM ritiene sia FONDAMENTALE far ripartire, insieme alle imprese, anche le attività di alternanza e tutte le forme di tirocinio, tipiche della formazione professionale. Tale scelta non avrà il solo scopo di supportare e facilitare la ripresa delle attività delle imprese, ma anche di introdurre forme di revisione ed innalzamento delle competenze (Reskilling & Upskilling) rivolte alle persone che a causa dell’emergenza economica incontreranno molte difficoltà a entrare o a restare nel mercato del lavoro.

leggi l’articolo di Fondazione ENGIM del 27 Aprile 2020

 

Luigi BobbaLe esperienze di formazione in azienda devono ripartire
Leggi...

Lunedì 9 marzo, “Italia 2020: legge di bilancio”. Incontro con il Vice Ministro all’Economia Antonio Misiani

È posticipato a lunedì 9 marzo alle ore 17:30 l’incontro, organizzato dal PD Vercelli-Valsesia, con il viceministro dell’Economia Antonio MISIANI, presso il parlamentino dell’Ovest Sesia a Vercelli in via Duomo 2.

L’incontro rappresenta un’occasione importante per mettere a fuoco, con chi ha seguito da vicino la formazione della Legge di bilancio 2020, i contenuti del principale provvedimento di programmazione e indirizzo delle politiche del Paese.

Opportunità di crescita per le imprese, interventi in campo ambientale, nuove risorse per l’istruzione e meno tasse per lavoratori e famiglie saranno i temi principali dell’intervento del viceministro MISIANI. Il Governo può e deve farsi carico delle istanze che vengono dai territori, specialmente da quelli – come il nostro – dove le ombre sembrano prevalere sulle luci.

Il viceministro MISIANI si soffermerà anche sulla nuova e articolata agenda che il Governo sta predisponendo per sbloccare i tanti cantieri di opere pubbliche fermi da tempo; per definire un piano nazionale del lavoro che presti particolare attenzione alle giovani generazioni e infine per introdurre una misura universale di sostegno alla natalità e alle famiglie attraverso l’assegno unico per i figli.

Luigi BobbaLunedì 9 marzo, “Italia 2020: legge di bilancio”. Incontro con il Vice Ministro all’Economia Antonio Misiani
Leggi...

Becchetti: «Pd e 5S facciano una piattaforma programmatica alla tedesca»

L’economista saluta con soddisfazione l’ipotesi di un governo giallo rosso: «era quello che su Vita.it auspicavo già a marzo scorso. È una grande occasione. Come ha detto Delrio la base del contratto di governo devono essere ambiente, sociale, lavoro e giustizia fiscale»

Non so se l’analogia con la Germania possa reggere. Lì il patto era tra due partiti strutturati. Qui, uno dei due, è un non partito con una linea politica e programmatica alquanto ondivaga e un sistema di presa delle decisioni per nulla trasparente. Se non si vuole andare al voto, forse meglio un governo di un anno con pochi punti fermi. Qualcosa di simile a quanto avvenne alla fine del ’94 con il governo Dini. Un tempo ragionevole per evitare altri guai al Paese e ai partiti di ridefinire qualche orizzonte programmatico chiaro da sottoporre al vaglio degli elettori. Ma la posizione di Becchetti merita di essere discussa…

leggi l’articolo su Vita

Luigi BobbaBecchetti: «Pd e 5S facciano una piattaforma programmatica alla tedesca»
Leggi...

Cambiano le figure della formazione professionale

Il lavoro di revisione del Repertorio delle qualifiche professionali iniziato quando ero Sottosegretario al Lavoro, è arrivato a conclusione. Maggiore aderenza delle qualifiche e dei diplomi ai profili professionali richiesti dal mercato del lavoro.

leggi l’articolo de Il Sole 24 Ore del 6 agosto 2019

vedi anche

Luigi BobbaCambiano le figure della formazione professionale
Leggi...