“La TAV e il Piemonte non finiscano su un binario morto”

Comunicato Stampa

Ordine del giorno in Consiglio Comunale da parte dei gruppi PD, Siamo Vercelli, Vercelli Amica, Cambia Vercelli e Gruppo Misto 

La ferrovia Alta Velocità/Alta Capacità (AV/AC) Torino-Lione (TAV) è un’infrastruttura di importanza strategica per la rete europea dei trasporti. Quest’opera rappresenta una grande opportunità di sviluppo economico per il Piemonte, offrendo nuove soluzioni per il trasporto merci e la mobilità dei suoi cittadini.

Grazie all’attuale linea AV/AC e alle sue interconnessioni con la linea storica Torino-Milano, Vercelli, il Piemonte orientale e l’intera Regione dispongono di un sistema di collegamenti ferroviari che deve poter contare su un adeguato sbocco internazionale sia sull’asse est-ovest verso la Francia e l’Europa che su quello nord-sud con il “terzo valico”, pena il progressivo isolamento del Piemonte.

La TAV è un progetto che non riguarda soltanto Torino. Per questo, dopo l’approvazione nei giorni scorsi di un “ordine del giorno” da parte del Consiglio Comunale di Torino che ne chiede la sospensione, è necessario che il Consiglio Comunale di Vercelli esprima il suo parere in merito, così come altre città del Piemonte interessate.

Presenteremo quindi un “ordine del giorno” a sostegno della TAV, che potrà poi essere eventualmente condiviso da altri territori, auspicando un’ampia convergenza delle forze politiche su questa e altre iniziative già messe in campo per contrastare la marginalizzazione del Piemonte e scongiurare le ripercussioni economiche e occupazionali negative derivanti da un eventuale blocco della nuova ferrovia ad Alta Velocità/Alta Capacità Torino-Lione.

I gruppi consiliari del PARTITO DEMOCRATICO, SIAMO VERCELLI, VERCELLI AMICA, CAMBIA VERCELLI e GRUPPO MISTO

leggi il testo dell’ODG
Luigi Bobba“La TAV e il Piemonte non finiscano su un binario morto”
Leggi...

«Eleanor. Non fummo mai innocenti: dalla Bosnia alla Siria», con intervento di Luigi Bobba

Poesia civile: al via il 14° festival. La rassegna, negli anni, ha portato in città importanti personalità del mondo della cultura

Domenica 28 ottobre (ore 11,30, libreria Mondadori) si rifletterà con l’aiuto della poesia sul tema della guerra e dei migranti grazie a Rossella Frollà, autrice di «Eleanor. Non fummo mai innocenti: dalla Bosnia alla Siria», con intervento di Luigi Bobba.

leggi l’articolo

Luigi Bobba«Eleanor. Non fummo mai innocenti: dalla Bosnia alla Siria», con intervento di Luigi Bobba
Leggi...

RC AUTO: stangata per le provincie del Nord dalla manovra di governo, Vercelli tra le più colpite

leggi il Comunicato Stampa

“la presenza della Lega al governo penalizza il Nord, e dentro al Nord le periferie a favore delle aree metropolitane. Un altro tradimento degli interessi dei cittadini dei nostri territori, che vengono usati dalla Lega come granaio elettorale e poi scaricati per non deludere le istanze del Movimento 5 Stelle che si muove come sindacato territoriale del Mezzogiorno.”

 

Luigi BobbaRC AUTO: stangata per le provincie del Nord dalla manovra di governo, Vercelli tra le più colpite
Leggi...

Minniti a Vercelli apre la nuova sede del PD

Corriere Eusebiano, sabato 20 ottobre 2018 p. 2

Sabato 27 ottobre alle ore 10, presso il Cinema Nuovo Italia in piazza Pajetta 3 a Vercelli, il Partito Democratico Vercelli Valsesia, in occasione dell’apertura della nuova sede, organizza un incontro aperto al pubblico con l’ex ministro dell’Interno Marco MINNITI sul tema “Libertà e sicurezza. Per un’Italia aperta, forte e giusta”

leggi l’articolo

Luigi BobbaMinniti a Vercelli apre la nuova sede del PD
Leggi...

“Libertà e sicurezza. Per un’Italia aperta, forte e giusta”. L’ex ministro dell’Interno Marco MINNITI a Vercelli

L’esperienza di governo di Minniti nell’affrontare temi che riguardano sia la sicurezza dei cittadini sia il rispetto dei diritti fondamentali delle persone può certamente offrire spunti a chi avendo la responsabilità di una comunità, si trova a dover quotidianamente rispondere alle domande dei propri cittadini

Comunicato Stampa

“Libertà e sicurezza. Per un’Italia aperta, forte e giusta”. L’ex ministro dell’Interno Marco MINNITI a Vercelli

Sabato 27 ottobre alle ore 10, presso il Cinema Italia in piazza Pajetta 3 a Vercelli, il Partito Democratico Vercelli Valsesia, in occasione dell’apertura della nuova sede, organizza un incontro aperto al pubblico con l’ex ministro dell’Interno Marco MINNITI sul tema “Libertà e sicurezza. Per un’Italia aperta, forte e giusta”.

“In un momento in cui si utilizza la parola “sicurezza” per giustificare chiusure, diffidenze ed egoismi nella società italiana – dichiara il segretario Michele GAIETTA – cercheremo di riflettere su come sia possibile conciliare il bisogno legittimo dei cittadini di sentirsi sicuri con alcuni valori, come umanità e rispetto reciproco, che possono rendere il nostro paese più forte e non più impaurito”.

L’intervento di Marco MINNITI sarà introdotto dal segretario PD Michele GAIETTA dal saluto del sindaco di Vercelli Maura FORTE, dell’on. Enrico BORGHI, dei consiglieri regionali Giovanni CORGNATI e Gabriele MOLINARI e sarà presieduto da Luigi BOBBA.

Al termine dell’incontro, alle ore 12 trasferimento in via Dante Alighieri 20 per il taglio del nastro della nuova sede del Partito Democratico Vercelli Valsesia. (Informazioni: 0161 281427)

scarica l’invito

Luigi Bobba“Libertà e sicurezza. Per un’Italia aperta, forte e giusta”. L’ex ministro dell’Interno Marco MINNITI a Vercelli
Leggi...

158 milioni di euro per gli Enti locali. Giovanni Corgnati e Gabriele Molinari (Pd): “Importanti investimenti per il Vercellese”

Ottimo lavoro dei nostri consiglieri regionali Giovanni Corgnati e Gabriele Molinari. Le risorse che sono state stanziate vanno a rafforzare le potenzialità di crescita e di sviluppo del territorio vercellese. La Regione Piemonte, dopo anni di sacrifici per rimettere in ordine i conti, ha ora la possibilità di investire sia in infrastrutture sia in trasporti, attività culturali e turismo. Avanti Piemonte

“La Giunta regionale ha infatti approvato, nella seduta di venerdì 5 ottobre, la delibera che prevede la realizzazione di nuovi investimenti destinati agli enti locali, a valere sugli spazi finanziari concessi dallo Stato per gli anni 2018-2020. Le linee di intervento individuate sono così ripartite: 3.000.000 di euro per il ripristino ambientale, 64.030.000 per la messa in sicurezza del territorio, 4.000.000 di euro per l’edilizia scolastica, 12.000.000 di euro per interventi in ambito culturale turistico, per un totale di 83.030.000 di euro.”

leggi il Comunicato Stampa

Luigi Bobba158 milioni di euro per gli Enti locali. Giovanni Corgnati e Gabriele Molinari (Pd): “Importanti investimenti per il Vercellese”
Leggi...

Avviato il tavolo tecnico Alta Velocità Torino-Milano

Luigi Bobba (Pd), ha partecipato nel pomeriggio di giovedì 28 giugno all’incontro a Torino promosso dall’Assessore regionale ai Trasporti Francesco Balocco per avviare un tavolo tecnico per l’AV Torino-Milano. Presenti i sindaci del vercellese, del novarese e del chivassese, parlamentari del territorio, RFI, l’Agenzia per la mobilità piemontese e SITI.

“L’Assessore ha mantenuto la promessa fatta ai primi di aprile nell’incontro a Roma al Ministero dei Trasporti – dichiara Luigi Bobba – È un’innovazione di metodo molto importante volta a trovare le migliori soluzioni nel trasporto pubblico locale e nell’AV in particolare, tenendo conto sia delle variabili tecniche che degli interessi del territori”.

Durante l’incontro Rete Ferroviaria Italia ha illustrato i caratteri e le modalità dello studio che sarà realizzato da SITI (una società partecipata del Politecnico di Torino) e finanziato dalla Compagnia di San Paolo.

Lo studio, che coinvolgerà pienamente anche tutti gli attori del territorio (sindaci, province, parlamentari, associazioni) sarà concluso entro gennaio 2019 anche se ad ottobre 2018 saranno anticipati alcuni primi risultati. Attraverso un’analisi della domanda potenziale, dei benefici per cittadini e imprese nell’accesso al servizio dell’AV, della riduzione dell’inquinamento e dell’ottimizzazione del rapporto con gli altri servizi TPL su ferro e gomma, lo studio prenderà in esame due possibili scenari: uno con due fermate a Chivasso e Novara; un secondo, con una sola fermata intermedia a Santhià / Carisio.

“È importante – conclude Bobba – che i sindaci del nostro territorio, del biellese e del casalese facciano sentire chiaramente la loro voce esprimendo con chiarezza gli interessi legittimi di questa area territoriale oggi alquanto penalizzata nell’accesso all’AV. L’approccio scientifico deve sempre combinarsi con le esigenze effettive dei cittadini e delle imprese in modo da offrire risposte efficaci basate sia una sostenibilità tecnica e ambientale che dell’interesse commerciale dei due vettori dell’AV: Trenitalia e Italo”.

adminAvviato il tavolo tecnico Alta Velocità Torino-Milano
Leggi...