LETTERA ENCICLICA “FRATELLI TUTTI” DEL SANTO PADRE FRANCESCO SULLA FRATERNITÀ E L’AMICIZIA SOCIALE

1. «Fratelli tutti»,[1] scriveva San Francesco d’Assisi per rivolgersi a tutti i fratelli e le sorelle e proporre loro una forma di vita dal sapore di Vangelo. Tra i suoi consigli voglio evidenziarne uno, nel quale invita a un amore che va al di là delle barriere della geografia e dello spazio. Qui egli dichiara beato colui che ama l’altro «quando fosse lontano da lui, quanto se fosse accanto a lui».[2] Con queste poche e semplici parole ha spiegato l’essenziale di una fraternità aperta, che permette di riconoscere, apprezzare e amare ogni persona al di là della vicinanza fisica, al di là del luogo del mondo dove è nata o dove abita.

leggi la lettera enciclica “Fratelli tutti” del Santo Padre Francesco

Luigi BobbaLETTERA ENCICLICA “FRATELLI TUTTI” DEL SANTO PADRE FRANCESCO SULLA FRATERNITÀ E L’AMICIZIA SOCIALE
Leggi...

Papa Francesco: «Se l’economia è malata e uccide, non possiamo stare a guardare»

Nell’udienza generale di stamane il Papa, proseguendo nella Catechesi “Guarire il mondo”, ha detto: «Dopo la crisi, continueremo con questo sistema economico di ingiustizia sociale e di disprezzo per la cura dell’ambiente, del creato, della casa comune? Pensiamoci. Possano le comunità cristiane del ventunesimo secolo capire che la cura del creato e la giustizia sociale, vanno insieme»

leggi il redazionale di Vita.it del 26 agosto 2020

Luigi BobbaPapa Francesco: «Se l’economia è malata e uccide, non possiamo stare a guardare»
Leggi...

«A partire da Gesù lavoratore»

Il 7 agosto è la festa di san Gaetano da Thiene. In questo giorno centinaia di migliaia di fedeli si recano nella zona periferica della città di Buenos Aires, nel quartiere Liniers, al santuario dove è conservata la statua del santo. Qui, baciando il vetro della piccola nicchia che contiene la statua, la gente chiede «pane e lavoro». In quel giorno di festa, ogni anno, l’allora arcivescovo Bergoglio predicava sempre a favore di lavoratori e disoccupati.

Luigi Bobba«A partire da Gesù lavoratore»
Leggi...

Regolarizzare i braccianti è una questione di dignità

Il ministro dell’Agricoltura Teresa Bellanova è più che mai determinata nell’introdurre un permesso di soggiorno per sei mesi, rinnovabile, per le oltre 600 mila persone che lavorano “in nero” nel settore agricolo. Al di là delle polemiche politiche la proposta ha già ricevuto la benedizione di Papa Francesco. Mediterranean Hope: “ E’ un dovere sociale ma anche un vantaggio per gli italiani in termini di sicurezza sanitaria”

leggi l’articolo di Alessandro Puglia su Vita.it del 6 maggio 2020

 

Luigi BobbaRegolarizzare i braccianti è una questione di dignità
Leggi...

Santa Pasqua 2020

«Questa fede pasquale nutre la nostra speranza. È la speranza di un tempo migliore, in cui essere migliori noi, finalmente liberati dal male e da questa pandemia» Papa Francesco

Buona Pasqua 2020

Luigi Bobba

 

Giotto, Resurrezione e noli me tangere, 1303-1305, Cappella degli Scrovegni

Luigi BobbaSanta Pasqua 2020
Leggi...

L’ecumenismo come programma della Chiesa in uscita

Una mia conversazione con Giacomo Galeazzi, giornalista de La Stampa, sullo stato dell’ecumenismo nel pontificato di Papa Francesco

E’ nel superamento della “scandalosa separazione fra cristiani” che si realizza la missione del pontificato di Francesco

leggi l’articolo Giacomo Galeazzi per In Terris

Luigi BobbaL’ecumenismo come programma della Chiesa in uscita
Leggi...