Acli, una scuola per insegnare i mestieri ai giovani del Mozambico

«Olio di palma, banane, sim cardcover dei cellulari, gli uni accanto alle altre sulle bancarelle del mercato di Maputo, rappresentano già a prima vista le contraddizioni di uno dei Paesi più poveri del continente africano». È appassionato il racconto di Roberto Rossini, presidente delle Acli, di ritorno dal Mozambico

leggi l’intervista su l’Avvenire

 

Luigi BobbaAcli, una scuola per insegnare i mestieri ai giovani del Mozambico
Leggi...

Il volontariato non è la ruota di scorta dello Stato

Luigi Bobba, padre della riforma del terzo settore, spiega i vantaggi del registro del no profit. “Il volontariato non è la ruota di scorta dello Stato. Ma se morissero le associazioni la vita della nostra città sarebbe fortemente impoverita”

Sposato, due figlie, classe 1955, Luigi Bobba è uno dei padri della riforma del terzo settore, nel cui ambito ha speso gran parte dell’attività professionale e politica: vicesegretario dei giovani delle Acli negli anni ‘80, responsabile delle attività dei servizi e del lavoro delle Acli a Roma, nel 1994 vice-presidente nazionale delle Acli e presidente dal ‘98 al 2006. Portavoce del forum del terzo settore nel ‘97-’98, uno dei soci fondatori di Banca Etica e vice-presidente per due mandati, creatore 25 anni fa con la Fiera di Verona di Job&Orienta, occasione che metteva insieme quello che oggi è compreso sotto il cappello dell’alternanza scuola-lavoro e apprendistato formativo, un incontro fra le imprese, la formazione, la scuola e il lavoro. 

leggi l’intervista

Luigi BobbaIl volontariato non è la ruota di scorta dello Stato
Leggi...

Luigi Bobba: cronaca della settimana in Mozambico con le Acli e con il Rotary per sostenere la scuola tecnico professionale Estrela do Mar

Il caldo equatoriale ci arriva addosso facendoci rapidamente dimenticare il clima ancora invernale delle nostre terre. Siamo a Maputo, capitale del Mozambico, a più di 9000 km dalle nostre case.

Il primo appuntamento della delegazione delle Acli è con l’Ambasciatore italiano Marco Conticelli che ci riceve con grande cordialità e ci ospita nella sua bella residenza non lontana dal mare. È l’occasione per fare il punto sulla situazione politica del Paese che presenta non poche incertezze. Gli americani hanno emesso un mandato di cattura per l’ex ministro delle Finanze per l’uso distorto dei fondi delle Organizzazioni internazionali. Il bilancio dello stato infatti, per il 38% è costituito da risorse donative provenienti dai governi occidentali e dalle organizzazioni umanitarie. Le ombre dello scandalo lambiscono anche l’ex presidente Gebusa e rendono incerto il destino dell’attuale capo dello Stato, Nyusi. Con l’Ambasciatore facciamo anche il punto sul Pretep, un programma di aiuti del governo italiano per creare scuole tecniche dotandole di moderni laboratori e formare i docenti secondo le linee della recente riforma dell’istruzione tecnica e professionale. È un piano che ci sta molto a cuore perché la Estrela do Mar di Inhassoro – promossa dalle Acli e dalla missione vercellese guidata da don Pio Bono e Caterina Fassio – è una di queste scuole tecniche ed è anch’essa coinvolta nel processo di riforma. Riforma che è stata al centro del seminario promosso dall’Enaip-Acli martedì 19 febbraio a Maputo e che ha visto la partecipazione dei vertici dei ministeri interessati, delle Ong, della Banca mondiale oltreché dell’Istituto universitario don Bosco che svolge un ruolo essenziale nella formazione dei docenti degli Istituti tecnici e professionali. La tappa nella capitale si conclude con la fondazione di Enaip Mozambico, un’impresa sociale di servizi formativi che mi è stato richiesto di presiedere.

È la volta di partire per Vilankulo, l’aeroporto più vicino ad Inhassoro, cittadina che dista circa 840 km da Maputo ed è situata in riva all’Oceano Indiano. È qui che quindici anni fa, per iniziativa delle Acli e della missione vercellese guidata da don Pio, è sorta la scuola professionale Estrela do Mar, ora trasformata in Istituto tecnico industriale. Ho avuto modo di accompagnare questo cammino e questa crescita: da pochi corsi (falegnameria e sartoria), ora sono stati avviati corsi di informatica, cucina, meccanica, elettricità e contabilità. Così la scuola offre un’opportunità di formazione a circa 900 giovani della provincia di Inhambane non solo nella formazione professionale di base ma anche nel “nivel medio” ovvero la possibilità di conseguire un diploma (perito meccanico o elettrotecnico) che consente poi l’accesso all’istruzione universitaria. Per il presidente delle Acli Roberto Rossini è stata l’occasione di conoscere da vicino questa realtà che oggi è considerata dal governo mozambicano tra le migliori del Paese.

La prima tappa è stata la visita alla Administradora (il sindaco) del Distretto di Inhassoro. Una giovane signora che ci ha ricevuti con simpatia affermando che Inhassoro è un distretto accogliente per tutti coloro che vogliono contribuire al suo sviluppo.

E di sviluppo economico si è parlato poco dopo nel Forum per lo sviluppo di Inhassoro a cui ha partecipato anche il Presidente della Provincia (la nostra Regione) di Inhambane. Lì ho potuto portare il mio contributo e conoscere quali sono le linee direttrici degli investimenti nel turismo, nella pesca, nell’allevamento e nelle attività di estrazione del gas. Servono – ha detto il Governatore – non solo investimenti materiali ma anche risorse per accrescere e qualificare l’offerta formativa. In questo processo si colloca il futuro della Estrela do Mar. La parte più coinvolgente è stata la visita alle strutture e ai laboratori della scuola. Accompagnato  dal canto a passo di danza di un gruppo di studenti, il presidente delle Acli ha avuto modo di visitare tutti i laboratori:dalla falegnameria alla sartoria, dall’informatica alla cucina, dalla meccanica alla elettrotecnica. Nel nuovo blocco di aule e laboratori costruito con il contributo della Sasol, un’azienda di estrazione del gas, è stato allestito un moderno laboratorio di elettromeccanica grazie al contributo di diversi Club Rotary del nostro territorio. Un progetto di largo respiro e un finanziamento importante (più di 41.000 euro) ottenuto grazie all’ iniziativa del Rotary di Santhià-Crescentino, guidato prima dall’ing. Livio Autino e ora dall’ing. Pino Agostino, e grazie al concorso dei Club Rotary di Vercelli, Vercelli S.Andrea e Viverone Lago, nonché dei Distretti 2031 e 2032 delle Regioni Piemonte, Valle d’Aosta e Liguria. Con la collaborazione di Ipsia Vercelli, guidata da Giuseppe Bovio, il progetto è andato a buon fine e tutte le attrezzature acquistate sono ora a disposizione dei docenti e degli allievi della Estrela do Mar. È stato un onore per me sia consegnare una lettera dell’ing. Pino al nostro Ambasciatore, sia collocare una targa che ricorda chi ha donato queste moderne attrezzature. La formazione tecnica è così meglio indirizzata ai bisogni delle imprese e, attraverso gli stages in azienda, non pochi ragazzi hanno trovato lavoro. La nostra visita si è conclusa alla “escoligna”, la scuola dell’infanzia che da molti anni la Missione gestisce offrendo un servizio a 150 famiglie e un pasto certo per i bambini.

Quindici anni di Estrela do Mar sono stati possibili grazie prima di tutto ai nostri missionari vercellesi, alle Acli nazionali e vercellesi, all’Ipsia di Vercelli, al Rotary, alla Fondazione Cassa di Risparmio di Vercelli e ai tanti donatori e volontari che hanno sostenuto questa opera sociale. Diceva un grande leader africano, Nelson Mandela: “Sembra sempre impossibile, finché non viene realizzato”.

Luigi BobbaLuigi Bobba: cronaca della settimana in Mozambico con le Acli e con il Rotary per sostenere la scuola tecnico professionale Estrela do Mar
Leggi...

Grande risultato raggiunto dalla Regione Piemonte guidata da Sergio Chiamparino che ha abolito il ticket sui farmaci

Comunicato Stampa

Grande risultato raggiunto dalla Regione Piemonte guidata da Sergio Chiamparino che ha abolito il ticket sui farmaci

Il Partito Democratico di Vercelli e Valsesia plaude a un grande risultato raggiunto dalla Regione Piemonte guidata da Sergio Chiamparino che ha abolito il ticket sui farmaci, in vigore dal 2002. La nostra regione è una delle prime ad arrivare a un’abolizione completa del ticket, eliminando così una tassa sulla salute che grava sui cittadini, rappresentando inoltre un aggravio burocratico per l’amministrazione pubblica.

Questo risultato è stato possibile grazie al lavoro di riorganizzazione di gestione e razionalizzazione di spesa della sanità regionale portato avanti dall’Assessore Antonino Saitta. Dopo la situazione disastrosa ereditata nel 2014, con una regione tecnicamente fallita, la giunta guidata da Chiamparino ha operato con lungimiranza e responsabilità. Ora queste scelte stanno dando i loro frutti. Come affermato dal nostro Consigliere regionale Gabriele Molinari – che ha contribuito al raggiungimento di questi risultati insieme a Giovanni Corgnati – l’11 gennaio scorso il Piemonte è stata valutata prima regione in Italia per qualità delle prestazioni sanitarie, secondo il monitoraggio del Ministero della Salute.

Questa è la migliore risposta a chi, in questi anni, ha solamente fatto polemiche senza proporre alcuna soluzione complessiva, sostenibile economicamente nel lungo periodo, per gestire e riformare la sanità regionale.

Il processo di riforma e miglioramento della sanità piemontese è tutt’ora in fase di sviluppo, bisogna pertanto prestare attenzione a chi, costruttivamente, evidenzia possibili criticità da affrontare, come fatto in questi giorni dalle sigle sindacali.

Detto questo, l’abolizione del ticket è il primo di una serie di interventi che il centro-sinistra guidato da Sergio Chiamparino potrà mettere in campo per ridurre la pressione fiscale sui cittadini piemontesi. Interventi, questi, resi possibili dall’azione concreta ed efficace portata avanti dall’amministrazione regionale. Un motivo in più per confermare Sergio Chiamparino alle prossime elezioni regionali di maggio 2019.

Il Segretario provinciale
Michele Gaietta

Luigi BobbaGrande risultato raggiunto dalla Regione Piemonte guidata da Sergio Chiamparino che ha abolito il ticket sui farmaci
Leggi...

Luigi Bobba: “in Mozambico con le Acli e con il Rotary per migliorare la scuola tecnico professionale Estrela do Mar”

COMUNICATO STAMPA

Luigi Bobba: “in Mozambico con le Acli e con il Rotary per migliorare la scuola tecnico professionale Estrela do Mar”

Una delegazione composta dall’on. Luigi Bobba, dal presidente nazionale delle Acli Roberto Rossini, da Michele Lepora e da Gianni Bono di Acli-IPSIA Vercelli, Domenica 17 febbraio partirà per un viaggio in Mozambico. Il primo incontro sarà a Maputo dove è prevista una visita all’Ambasciatore d’Italia, Marco Conticelli, che recentemente ha conferito la Croce di cavaliere della Repubblica a Don Pio Bono, il missionario vercellese che da circa 20 anni opera ad Inhassoro. Successivamente, sempre a Maputo, si svolgerà un seminario organizzato dall’Enaip (Ente nazionale Acli per la formazione professionale) dedicato alla promozione e allo sviluppo dei servizi di formazione professionale in Mozambico.

A tal fine, Acli e Enaip hanno deciso di costituire un’impresa sociale – Enaip-Mozambico – che opererà nel Paese nel campo della formazione professionale dei giovani e nell’assistenza tecnica delle scuole professionali del Paese. 

Mercoledì 20 febbraio è prevista la partenza per Inhassoro – cittadina sulla riva dell’Oceano Indiano a 850 km da Maputo – dove dal 2004 opera la Estrela do Mar, scuola tecnico-industriale promossa dalle Acli e dalla Missione vercellese guidata da Don Pio Bono.

Sarà un’occasione per verificare lo sviluppo delle attività di formazione nel campo della contabilità, dell’informatica, della meccanica, dell’elettrotecnica e della ristorazione  che la Estrela do Mar propone a più di 1000 giovani della città di Inhassoro e della provincia di Inhambane. 

In particolare, verrà affissa una targa ricordo per il progetto finanziato dal Rotary Santhià Crescentino in collaborazione con il Rotary Sant’Andrea di Vercelli e il Rotary di Maputo. Il finanziamento di 41.160 euro è stato infatti destinato alla creazione di un laboratorio di elettrotecnica che verrà inaugurato proprio in tale occasione. Il presidente del Rotary Santhià Crescentino, ing. Pino Agostino, ha scritto una lettera per l’ambasciatore Conticelli nella quale si illustrano le caratteristiche del progetto denominato “Laboratory creation for pre-university schools”.

Il sostegno della Estrella do mar è uno degli impegni ricorrenti delle Acli e di IPSIA di Vercelli che in questo modo vogliono testimoniare la vicinanza con i nostri missionari – Don Pio Bono e Caterina Fassio – e contribuire alla formazione dei giovani mozambicani. La Estrela do Mar si sostiene altresì con l’appoggio della Fondazione Cassa di Risparmio di Vercelli che da circa dieci anni non fa mancare un generoso e qualificato contributo.

Luigi BobbaLuigi Bobba: “in Mozambico con le Acli e con il Rotary per migliorare la scuola tecnico professionale Estrela do Mar”
Leggi...

Gli ultimi dati sulla crescita e l’andamento del rapporto tra Debito pubblico e Pil

Secondo i dati pubblicati ieri dall’Istat, il Pil nel quarto trimestre del 2018 è sceso dello 0,2 per cento. Nella situazione di bassa crescita in cui si è aperto il 2019, esiste il rischio concreto che quest’anno non si registri alcuna riduzione del rapporto tra debito pubblico e Pil. Anzi, il rapporto debito/Pil a fine 2019 potrebbe crescere di circa un punto percentuale, arrivando al 132,6 per cento.

leggi l’articolo dell’Osservatorio CPI Unicatt

Luigi BobbaGli ultimi dati sulla crescita e l’andamento del rapporto tra Debito pubblico e Pil
Leggi...

Mauro Magatti: “Sturzo: un popolarismo che genera civismo e libertà”

Lo scorso 18 gennaio abbiamo ricordato i 100 anni dall’Appello ai «liberi e forti» di Don Luigi Sturzo, con cui nasce il partito popolare. Quali idee, presenti in quel testo, hanno ancora la forza di generare dei cambiamenti sul piano sociale e politico? Quali istanze sono ancora attuali?

leggi l’intervista

Luigi BobbaMauro Magatti: “Sturzo: un popolarismo che genera civismo e libertà”
Leggi...

Salvini e i numeri dell’immigrazione, il fact checking punto per punto

Nella sua lettera al Corriere della sera il ministro dell’Interno ha fatto il punto sulle sue politiche di contrasto all’immigrazione. Facciamo insieme un fact checking delle affermazioni di Salvini, punto per punto

leggi l’articolo di Riccardo Bonacina

 

Luigi BobbaSalvini e i numeri dell’immigrazione, il fact checking punto per punto
Leggi...

“TAV. Perché sì”, il Presidente della Regione Piemonte Sergio Chiamparino presenta il suo libro a Vercelli

Comunicato Stampa 

“TAV. Perché sì”, il Presidente della Regione Piemonte SERGIO CHIAMPARINO presenta il suo libro a Vercelli

Lunedì 11 febbraio alle ore 18 a Vercelli, presso il Salone convegni “Diqui” (Padiglione Ex-18), si terrà l’incontro per la presentazione del libro di Sergio Chiamparino e Piero Fassino “TAV. Perché sì” (La nave di Teseo, 2018). 

All’incontro, promosso dai Consiglieri regionali PD Giovanni CORGNATI e Gabriele MOLINARI e presieduto da Luigi BOBBA, prendono parte, oltre al Presidente della Regione Piemonte SERGIO CHIAMPARINO, l’Ing. Daniele PEILA, Membro del Consiglio Esecutivo dell’Associazione Internazionale delle Gallerie (International Tunnelling Association) e il Segretario provinciale PD Michele GAIETTA; modera Fabrizio FINOCCHI, giornalista.

L’iniziativa richiama il dibattito politico vercellese avviato con l’OdG “La TAV e il Piemonte non finiscano su un binario morto” approvato nel Consiglio comunale dello scorso dicembre che invita il Sindaco Maura Forte e la Giunta “ad adottare le opportune iniziative, nell’ambito delle proprie competenze, per invitare il Governo a procedere con la massima urgenza al completamento dei lavori dell’Alta Velocità/Alta Capacità Ferroviaria Torino-Lione”.

La TAV – la linea ferroviaria ad alta velocità che dovrebbe collegare Torino a Lione, e l’Italia alle grandi vie di comunicazione europee – è da 25 anni al centro di uno scontro aspro tra chi è favorevole e chi contrario alla sua realizzazione. Un confronto in cui slogan e accuse hanno spesso soffocato il reale dibattito.

Piero Fassino e Sergio Chiamparino hanno affrontato entrambi in prima persona, come membri del governo e amministratori locali, la nascita e l’evoluzione della TAV, ne hanno da sempre difeso gli obiettivi, pur avanzando proposte e non risparmiando critiche per migliorare un progetto di grande complessità.

In questo libro presentano, con chiarezza e passione, le ragioni del sì a un’opera strategica per il Piemonte e per tutto il Paese, e al tempo stesso ne fanno la chiave per difendere l’idea di un’Italia aperta al mondo, rispettosa della partecipazione e del confronto, finalmente capace di prendere decisioni coraggiose.

Salone convegni Diqui – Ristorante Caffetteria Spazio per l’arte Contemporanea (Padiglione Ex-18) primo piano, viale Garibaldi 96 Vercelli.

Ingresso libero fino ad esaurimento posti. Info: 3487332264 tini.brunozzi@gmail.com 

scarica il volantino

Luigi Bobba“TAV. Perché sì”, il Presidente della Regione Piemonte Sergio Chiamparino presenta il suo libro a Vercelli
Leggi...

In Aula lunedì il testo che cancella l’aumento dell’Ires sul Terzo settore

Arriverà in Aula del Senato lunedì 28 alle 10 il ddl di conversione del decreto-legge 14 dicembre 2018, n. 135, in materia di sostegno e semplificazione per le imprese e per la pubblica amministrazione (A.S. n. 989). È lì che ci sarà la tanto attesa cancellazione dell’aumento dell’Ires al non profit.

Le Commissioni riunite Affari costituzionali e Lavori pubblici, in sede referente, hanno concluso l’esame del ddl di conversione del “decreto-legge Semplificazioni”, modificandolo. Ecco il testo dell’emendamento approvato

leggi l’articolo di Vita.it

Luigi BobbaIn Aula lunedì il testo che cancella l’aumento dell’Ires sul Terzo settore
Leggi...